DESIGN VERDE

Obiettivo

 

Progettare e realizzare arredi destinati ad essere installati permanentemente in luoghi verdi per la libera fruizione dei cittadini in attività di lettura e scrittura individuale e collettiva.

 

I progetti vincitori del concorso di idee

 

Da ottobre 2016 al febbraio 2017, si è svolto il concorso di idee per la realizzazione di arredi da installare nei luoghi verdi. I 12 progetti finalisti sono stati votati da oltre 3000 cittadini. Sono risultati vincitori:

Azioni

 

1) Concorso di idee rivolto a designers, architetti e artigiani per la realizzazione dei modellini (mock up) e dei prototipi degli arredi per lettura e scrittura in ambienti verdi. Scarica il bando.

 

2) Esposizione e consultazione pubblica sui mock up all'Urban Center e nelle biblioteche.

3)  Selezione dei prototipi da parte di una giuria qualificata.

4) Presentazione dei prototipi durante il FuoriSalone, nei Giardini della Biblioteca Sormani.

 

5) Produzione e installazione dei prototipi nei giardini delle biblioteche e nei parchi pubblici, in collaborazione con  il Settore Verde e Agricoltura del Comune di Milano, il Sistema Bibliotecario Milano e le Associazioni territoriali interessate.

 

6) Pubblicazione dedicata alla progettazione degli arredi.

 

Requisiti distintivi degli arredi

 

a) sostenibilità: materiali certificati, naturali e/o riciclati, privi di componenti nocive e con caratteristiche strutturali e stilistiche coerenti con l’ambiente in cui sono inseriti.

b) ergonomia: funzionali ad attività di lettura, scrittura, ascolto, discussione;

c) sicurezza: resistenza antincendio, antinfortunistica e anti-vandalismo;

d) semplicità: facilità di montaggio/smontaggio, posizionamento;

e) durabilità: minima manutenzione;

f) economicità: costi contenuti.

Sono ammissibili anche manufatti temporanei o deperibili, a condizione che possano essere replicati senza costi (ad es.: rivestimenti o coperture in erba, paglia ecc.).

 

Tipologia degli arredi

 

a) panche, panchine, sedili e postazioni per la lettura individuale e collettiva;

b) tavoli e tettoie;

c) strutture per il gioco e la lettura/scrittura dei bambini come capanne, piccoli labirinti ecc.;

d) contenitori fissi e mobili (ciclo-biblioteche) per la pratica del bookcrossing;

e) strutture per letture pubbliche come pulpiti, aule all’aperto, piccoli anfiteatri;

f) padiglioni per attività didattiche, di studio e ricerca e per incontri e riunioni;

g) bacheche, cartelli indicatori in punti chiave, con mappe e informazioni sulle attività;

h) pannelli, totem e leggii da abbinare ad alberi.

 

Poli di intervento in cui installare gli arredi, sulla base di accordi con le istituzioni e le associazioni locali

 

1) Centro: Biblioteca Parco Sempione, Parco Biblioteca degli Alberi, giardino di via Cazzaniga Serre WWF

2) Nord: Biblioteca Affori Villa Litta,  Museo Botanico "Aurelia Jozl", Parco ex Trotter.

3) Est: Biblioteca Valvassori Peroni, Parco Rogoredo.

4) Sud: Biblioteca Chiesa Rossa, Parco Andrea  Campagna, Parco della Vettabbia, Parco Ticinello.

5) Ovest: Biblioteche Baggio e Harar, Parco delle Cave, Bosco in Città, Parco ex piazza d'Armi.

 

Gli arredi saranno gradualmente collocati anche in altri ambienti verdi della città metropolitana, in funzione delle caratteristiche territoriali e sulla base di soluzioni condivise con i soggetti interessati.

 

> COMUNITA' CULTURALE

Quarto Paesaggio Associazione Non Profit - Via Venini, 21, 20127 Milano

CF 97679690152 - P.IVA 09032180961 - IBAN IT33A0359901899050188540352